Impressioni SU GAZA

 

                                                               “GAZA”

■ di NOAM CHOMSKY

Gaza. (…) I Gazawi sono stati selezionati per una punizione particolarmente crudele. E’ quasi un miracolo che la popolazione possa sopportare un tale tipo di esistenza.

Come ci riescano è statodescritto trent’anni fa in un’eloquente memoria di Raja Shehadeh (The Third Way – LaTerza Via), basata sul suo lavoro di avvocatoingaggiato nelle battaglie senza speranza di cercare di proteggere i diritti fondamentali restando all’interno del sistema giuridico studiato per assicurare il fallimento, e la sua personale esperienza come Samid, “perseverante”, che vede casa sua diventare una prigione a causa dei brutali occupanti e non può fare niente ma in qualche modo “resiste”.

Da quando Shehadeh ha scritto, la situazione è peggiorata. Gli Accordi di Oslo, celebrati in pompa magna nel 1993, hanno determinato che Gaza e la Cisgiordania sianosingole entità territoriali. Da allora, gli Stati Uniti e Israele hanno dato il via al loro programma di separarli completamente uno dall’altro, così come di bloccare gli accordi diplomatici e punire gli arabi in entrambi i territori. Continua a leggere

Giustizia: intervista a Maurizio Bolognetti (Ri), da 33 giorni in sciopero della fame per l’amnistia

 

 di Vincenza Foceri

www.clandestinoweb.com, 27 novembre 2012

 

Con la massiccia mobilitazione nonviolenta di quattro giorni, fatta di battiture in carcere, scioperi della fame, silenzi e sit-in è andata in scena, negli scorsi giorni, una nuova protesta dei Radicali contro “lo stato di illegalità” in cui versa la giustizia nel Belpaese.

Il riflesso di tale contesto sulla condizione di vita nelle carceri è davvero pesante. Maurizio Bolognetti, segretario dei Radicali Lucani, ha iniziato lo scorso 24 ottobre lo sciopero della fame – insieme alla deputata Rita Bernardini e Irene Testa, presidente dell’associazione “Detenuto Ignoto” – per ribadire la necessità di “un provvedimento di amnistia”. Clandestinoweb lo ha intervistato per saperne di più. Continua a leggere