Firenze città della paura, ma solo per i più deboli

I quotidiani e l’amministrazione comunale di Firenze hanno scatenato in questi giorni una campagna con articoli dove si esaltano interventi delle forze dell’ordine contro chi è costretto a dormire per strada, contro chi deve chiedere un aiuto per vivere e, in generale, contro chi si trova a dover abitare strade e piazze senza poter accedere ai diritti ed ai servizi fondamentali che una città deve garantire.

Questa campagna mira invece ad assegnare l’intera responsabilità del degrado a queste persone che sono, sempre più numerose, ai margini della società e che, in nome dei soliti luoghi comuni sul decoro e sulla sicurezza, si vorrebbero invisibili.
La crescente povertà che si diffonde ovunque, la mancanza di lavoro, la diffusa allarmante precarietà lavorativa e abitativa, determinano condizioni di emarginazione, che richiedono risposte sociali avvertibili di governo della città, anziché retate e attività repressive.
In prospettiva, chi non potrà pagare tutto quello che l’amministrazione sta cedendo ai privati (spazi cittadini, acqua, edifici dismessi, servizi…) verrà estromesso da Firenze o, almeno, dai luoghi più appetibili per speculatori di ogni sorta.
Per costruire questa immagine patinata di città “pulita e sicura”, in realtà umanamente svuotata e inospitale, questa amministrazione non esita a sottomettersi ai poteri forti e a militarizzare strade e piazze organizzando raid e pattugliamenti che non hanno altro effetto che quello di aumentare paura e incertezza.
Vogliamo una città aperta a tutte e tutti coloro che la vogliono abitare e pretendiamo da chi l’amministra di ottemperare ai doveri stabiliti dalla Costituzione e di garantire capacità vera di accoglienza e diritti fondamentali.
Firenze, 23 aprile 2013

Associazione Il Muretto, Cantieri Solidali – laboratorio politico Piagge, Comunità delle Piagge, Fuori Binario – giornale di strada, l’Altracittà – giornale della periferia, Palazzuolo Strada Aperta, perUnaltracittà – lista di cittadinanza, Rete Antirazzista Firenze, Spazi Liberati – Lotte locali e proposte dal basso.
Info: Adriana 347/8656369 | redazione@fuoribinario.org | 055/2286348

Domenica 21 aprile alle Piagge inizia Z A P

Z A P Zona Altamente Partigiana
Centro Sociale IL POZZO via Lombardia,1/p – Le Piagge – Firenze

domenica 21 aprile
ore 19,30 merendino pane e….
ore 21,00 CineCittà alle Piagge il cinema resistente in pellicola– Roma Città Aperta –di Roberto Rossellini

lunedì 22 aprile
ore 19,30 merendone per la Costituzione
ore 21,00 BLANCA TEATRO in “O DA UNA PARTE O DALL’ALTRA (per una sana e robusta Costituzione)”
martedì 23 aprile
ore 21,00 le Piagge a CineCittà via Baccio da Montelupo 35 – L’Uomo che Verrà – di Giorgio Diritti
Musica indisciplinata con i Fratelli Rossi live
mercoledì 24 aprile
ore 21,00 Teatro Studio di Scandicci – reading spettacolo “Ribelli” con Domenico Guarino, Chiara Brilli e
gli interventi musicali dei Fratelli Rossi
giovedì 25 aprile
ore 8,45 biciclettata partigiana con ritrovo al Centro Sociale il Pozzo via Lombardia,1/p
percorso:
ore 9,15 Brozzi piazza Primo maggio – Cippo ai caduti della Liberazione
con sez. ANPI di Brozzi
ore 10,00 Peretola– Largo della Liberazione (davanti al tenax)
con sez. ANPI di Peretola
ore 11,00 palazzo di giustizia – lettura dei principi fondamentali della Costituzione
ore 11,30 piazza Dalmazia lapide a Diop Mor e Samb Modou e Cippo partigiano
con sez. ANPI di Rifredi
ore 12,30 Rifredi Sacrario dei partigiani fiorentini
ore 13,30 la Pastasciutta Rossa, un piatto di pasta e un bicchiere di vino per tutti!
dalle ore 15,30 intervento operai COBAS Ginori; musica con gli ITALO JAZZ in concerto; presentazione con
l’autore Gaetano Alessi del libro “Le Eredità di Vittoria Giunti” partigiana,dirigente del Partito Comunista
Italiano e primo sindaco donna della Sicilia; coro Improvviso delle Piagge con Silvia la cantante Rossa;
premio resistente ZAP 2013.
ore 19.30 cena semplice della resistenza
dopo cena antifascista con vino e canti insieme di lotta, di rivolta e di libertà
Centro Sociale IL POZZO
via Lombardia,1/p – Le Piagge – Firenze
Info: Centro Sociale Il Pozzo via Lombardia, 1/p tel. 055373737

Rifiuti, il toscano Ercolini alla Casa Bianca

Finalmente una bella notizia in questo periodo così “torbido”!


Comunicato stampa
Goldman Environmental Foundation
Info stampa Chiara Spadaro 340.8611117, gepitaly2013@gmail.com

Goldman Environmental Prize 2013 per la prima volta ad un europeo
Rifiuti, il toscano Ercolini incontra a Washington lo staff di Obama

Washington, 16 aprile 2013 – La Goldman Environmental Foundation di San Francisco (USA) ha annunciato ieri i nomi dei sei vincitori del premio ambientale Goldman del 2013. Il riconoscimento è andato a sei coraggiose figure internazionali che s’impegnano quotidianamente in difesa dell’ambiente e della qualità della vita delle comunità.

Per l’Europa, il prestigioso riconoscimento è stato assegnato quest’anno, per la prima volta in 15 anni nella storia del premio, a un italiano: Rossano Ercolini, di Capannori (Lu), in Toscana. Rossano, un insegnante di scuola elementare, ha avviato una campagna di sensibilizzazione pubblica sui pericoli degli inceneritori e dato impulso in Italia al movimento nazionale Rifiuti Zero.

La Fondazione Goldman ha voluto premiare Rossano Ercolini, poiché “quando sentì parlare dei progetti di edificazione dell’inceneritore nel suo Comune, ritenne di avere la responsabilità, come educatore, di proteggere il benessere degli studenti e di informare la comunità in merito ai rischi dell’inceneritore e alle soluzioni per la gestione sostenibile dei rifiuti domestici del paese”, come si legge nella motivazione del premio.

Continua a leggere

Ora Basta!!

grafica: Anna Pes
Firenze 16-4-2013

      ORA BASTA, BLOCCARE SUBITO GLI SFRATTI !!!

In questi due giorni gli sfrattati del movimento di lotta per la casa hanno BLOCCATO tre sfratti. Due a Firenze e uno a Campi Bisenzio.

Le solite scene, un rituale ossessivo che martella la vita quotidiana di migliaia di donne e uomini, nefasto prodotto di una crisi infinita…

Il totale disinteresse si una stampa e di media impegnati sul terreno della lotta al “degrado”, senza che nessuno si interroghi sulla riduzione alla povertà di migliaia di famiglie…

Il totale disinteresse di istituzioni locali e nazionali che costruiscono il loro futuro e le loro carriere sulla coazione alle regole e alla disciplina sociale.

Continua a leggere

DIRITTI E DOVERI

 

Roma. Nuova ondata di occupazioni di case
<http://www.contropiano.org/sindacato/item/15678-roma-nuova-ondata-di-occupazioni-di-case> In evidenza
Nella giornata di oggi a Roma sono stati occupati un’altra decina di edifici vuoti, ex uffici e case invendute. E’ il secondo tsunami sociale per il diritto all’abitare dopo quello del 6 dicembre scorso.
Il secondo tsunami tour per il diritto all’abitare a cinque mesi di distanza da quello del 6 dicembre scorso che portò all’occupazione contenporanea di una decina di edifici da parte di un migliaio di senza casa. “Altri 13 spazi (in realtà sarebbero 8 o 9 per ora le azioni riuscite, ndr) sono stati sottratti ai signori del mattone e della speculazione – scrivono in un comunicato Movimenti per il Diritto all’Abitare, Coordinamento Cittadino di Lotta per la Casa, Blocchi Precari Metropolitani, Action e Comitato Obiettivo Casa – proprio nel momento in cui si vorrebbe riversare su Roma una nuova valanga di cemento privato approvando, in zona cesarini, una nuova sfilza di delibere cosiddette “urbanistiche” che in realtà rappresentano l’ennesimo “Sacco di Roma”. Del resto le ombre nere dei Re di Roma sono già pesantemente entrate  in campo nella competizione elettorale che porterà ad eleggere a fine maggio il nuovo sindaco. E’ compito di tutti e tutte noi fermarli – proseguono – Far emergere un’altra idea di città.  Un’altra Roma da costruire e conquistare insieme. Anche per questo abbiamo deciso di collegare oggi, in una grande giornata di lotta e mobilitazione le lotte per l’abitare con quelle contro le discariche, gli inceneritori e tutte fonti di nocività che distruggono i territori e le salute”.

Continua a leggere

Emergenza

[Castello di Sanmezzano abbandonato]

a tutti gli organi di informazione       Firenze 9-4-2013

SFRATTI, UNO  ” TSUNAMI” SU FIRENZE…

Tre sfratti in due giorni. Una mobilitazione permanente che si allarga nel territorio per tutelare il diritto all’abitare a centinaia di donne e uomini.
Ieri mattina in Via dei Sette Santi, tre lavoratori egiziani licenziati per un fallimento di un ristorante, senza neppure avere riscosso la liquidazione…un seminterrato pieno d’acqua derivata dalle recenti piogge, una schifezza di alloggio…750 euro al mese. Proprietari nervosi, Ufficiali Giudiziari altrettanto, ne fà le spese un ANZIANo di 80 anni INVESTITO DALL’AUTO DELLA PROPRIETARIA… Il Movimento ha IMPOSTO un rinvio sino alla fine di maggio, per ricercare soluzione pìù dignitosa ai tre lavoratori egiziani.

Questa mattina PRESIDO ANTISGOMBERO in Via Rocca Tedalda- Una famiglia italiana con due bambini. Truffata da un inquilina delle case popolari che gli ha imposto un salato sub-affitto. Una storia infame che poi ha visto una ORDINANZA DI SGOMBERO contro la famiglia stessa, prima truffata e poi sfrattata.
Oltre 50 persone hanno atteso l’arrivo della “municipale” per imporre il diritto alla casa, una attesa vana. Il Comune ha infatti rinunciato allo SGOMBERO e rinviato il tutto…per fortuna…

Altre 40 persone in Via Della Valle, un mini alloggio per una famiglia magrebina in attesa di casa popolare. Anche in questo caso il movimento ha ottenuto un rinvio per garantire il passaggio da casa a casa.

Sarà così per molto tempo, ma l’importante è rafforzare la RETE di mutuo soccorso cresciuta giorno dopo giorno.

SABATO 20 APRILE ORE 15 PIAZZA SAN MARCO MANIFESTAZIONE CORTEO PER IL DIRITTO ALLA CASA

gli sfrattati del movimento di lotta per la casa

In distribuzione il n.156 di Aprile: dove trovare Fuori Binario

Firenze, di solito il giornale viene venduto in luoghi fissi, quali supermercati e poste, per creare familiarità e favorire il dialogo tra venditori e acquirenti.

Troverete, per esempio:

Mariella- alla Stazione [vedi su googlemaps]
Francesco – in Sant’Ambrogio [vedi su googlemaps]
Antonietta – in P.zza Santo Spirito [vedi su googlemaps]
Teodor -  Piazza Repubblica  [vedi su googlemaps]
Raffaele e Clara -  Pontassieve e Livorno [vedi su googlemaps]
Marzio – Coop S. Salvi – Teatro Verdi [vedi su googlemaps]
Bereta – P.zza SS Annunziata – [vedi su googlemaps]
Gianfranco - Esselunga via Masaccio e mercato cure  [vedi su googlemaps]
Sergio - Feltrinelli via Cerretani [vedi su googlemaps]

Fuori Binario n.155 di Marzo: La parola alle donne

Questo giornale di marzo è un numero speciale dedicato interamente a voci di donne. Ne è nata una ricchezza di idee, di argomenti, di testimonianze, di storie, di poesie, di quadri, di musica, di foto, di attualità. Ma soprattutto si sono incontrate e intrecciate tante realtà diverse e interessanti che arricchiranno il nostro cammino. Perché commemorare non basta, può diventare sterile. Perché se è necessario conservare la memoria di ciò che è stato, conoscere le nostre radici e ricordarci da dove veniamo, è ancora più necessario collegare il passato con l’oggi. Perché è adesso che noi viviamo e possiamo agire. E fascismo, ingiustizia e razzismo sono ancora pane quotidiano. Il passato ci interessa per le sue connessioni con il presente e per l’ombra che getta sul futuro. Qui troverete solo alcuni esempi di storie di donne nel mondo,quelle che ci è piaciuto ricordare, ma di tante altre si sarebbe potuto parlare.
LA REDAZIONE

Per non perdersi

CENTRI ASCOLTO INFORMAZIONI
A.S.S.A. (Ass. Speranza Solidarietà AIDS):
Via R. Giuliani, 443 Tel. 453580
C.I.A.O. (Centro Info Ascolto Orientamento) Via delle Ruote, 39 -orario 9,30-13,00 pomeriggio su appuntamento – Tel. 4630876, associazioneciao@gmail.com.
CARITAS Diocesana Firenze:
Centro d’Ascolto per Stranieri  Responsabile: Elsa Dini
Via Faentina 34 – 50133 Firenze Tel: 055 46389273 Fax: 055 46389271 cdastranieri@caritasfirenze.it - Aperto al pubblico: lunedì dalle 14.30 alle 17.00, mercoledì e venerdì dalle 9.00 alle 12.00 (all’apertura vengono distribuiti i numeri, conviene, quindi, arrivare qualche minuto prima)
Centro d’Ascolto per Italiani: Responsabile: Gabriella Nardi Via Faentina 34 – 50133 Firenze
Tel: 055 46389274 Fax: 055 46389283 cdaitaliani@caritasfirenze.it
Aperto al pubblico: martedì e giovedì dalle 9.00 alle 12.00

Centro Medico Niccolò Stenone:
Direttore Sanitario: dr. Riccardo Poli
Associazione Niccolò Stenone – ONLUS Via del Leone 35 – 50124 Firenze
Tel: 055 214994 stenone@caritasfirenze.it  Orario degli ambulatori: dal lunedì al venerdì, dalle ore 15.00 alle ore 19.00
CENTRO ASCOLTO CARITAS: Via Romana, 55 – Lun, mer: ore 16-19; ven: ore 9-11.
CENTRO ASCOLTO CARITAS: Via San Francesco, 24 Fiesole – Tel. 599755 Lun. ven. 9 -11; mar. mer. 15 -17.
PROGETTO ARCOBALENO: V. del Leone, 9 – Tel. 288150.
SPORTELLO INFORMATIVO PER IMMIGRATI: c/o Circolo arci “il Progresso” Via V. Emanuele 135, giovedì ore 16 – 18,30.
CENTRO AIUTO: Solo donne in gravidanza e madri, P.zza S.Lorenzo – Tel. 291516.
CENTRO ASCOLTO Caritas Parrocchiale: Via G. Bosco, 33 – Tel. 677154 – Lun-sab ore 9-12.
ACISJF: Stazione S. Maria Novella – binario 1 – Tel. 294635 – ore10 – 12:30 / 15:30 – 18:30.
CENTRO ASCOLTO: Via Centostelle, 9 – Tel. 603340 – Mar. ore 10 -12.
TELEFONO MONDO: Informazioni immigrati, da Lun a Ven 15- 18 allo 055-2344766.
GRUPPI VOLONTARIATO VINCENZIANO: Ascolto: Lun. Mer. Ven.ore 9,30-11,30. Indumenti: Mar. Giov. 9,30-11,30 V. S. Caterina
d’Alessandria, 15a – Tel. 480491.
L.I.L.A. Toscana O.N.L.U.S.: Via delle Casine, 13 Firenze. Tel./fax 2479013.
PILD (Punto Info. Lavoro Detenuti): Borgo de’ Greci, 3. C.C.E. (Centro consulenza Extra-giudiziale): L’Altro Diritto; Centro doc. carcere, devianza, marginalità. Borgo de’ Greci, 3 Firenze. E-mail adir@tsd.unifi.it
MOVIMENTO DI LOTTA PER LA CASA: Via Palmieri, 11r
Tel./fax 2466833.
SPAZIO INTERMEDIO: Via Palazzuolo, 12 Tel. 284823.Collegamento interventi prostituzione.
CENAC: Centro di ascolto di Coverciano: Via E. Rubieri 5r -
Tel.fax 055/667604.
CENTRO SOCIALE CONSULTORIO FAMILIARE: Via Villani 21a
Tel. 055/2298922.
ASS. NOSOTRAS: centro ascolto e informazione per donne straniere, Via del Leone, 35 – Tel. 055 2776326
PORTE APERTE “ALDO TANAS”: Centro di accoglienza a bassa soglia – Via del Romito – tel. 055 683627- fax 055 6582000 – email: aperte@tin.it

Continua a leggere