L’Osservatorio Morti sul Lavoro entra in sciopero

IL BLOG DELLL’OSSERVATOTRIO INDIPENDENTE DI BOLOGNA MORTI SUL LAVORO (http://cadutisullavoro. blogspot.com) ENTRA IN SCIOPERO: CONTRO L’INDIFFERENZA DELLE ISTITUZIONI E DELLA POLITICA VERSO LE TRAGEDIE DELLE MORTI SUL LAVORO. DA QUESTO MOMENTO NON SARANNO PIU’ POSTATE NOTIZIE INERENTI A QUESTE TRAGEDIE CHE SI SUSSEGUONO SENZA NESSUNA SOLUZIONE DI CONTINUITÀ E CHE VEDE IN QUESTI PRIMI MESI DEL 2014 UN’IMPENNATA DELLE MORTI RISPETTO ALLO STESSO PERIODO DEL 2013 E ANCHE RISPETTO A TUTTI GLI ANNI PRECEDENTI.

DAL 26 APRILE ABBIAMO COMINCIATO UN DIGIUNO CHE OLTRE ALL’OSSERVATORIO VEDE COME PARTECIPANTI I FAMILIARI DELLE VITTIME SUL LAVORO CHE ASPETTANO GIUSTIZIA GIÀ DA TANTISSIMO TEMPO E CHIEDIAMO PER IL PRIMO MAGGIO FESTA DEI LAVORATORI DI PARTECIPARE ALLE MANIFESTAZIONI CON IL LUTTO AL BRACCIO.

SCIOPERIAMO OLTRE CHE PER L’INDIFFERENZA DELLA POLITICA E DELLE ISTITUZIONI ANCHE PERCHE’ VOGLIAMO CHE SI PRENDA FINALMENTE COSCIENZA CHE IL FENOMENO È MOLTO PIU’ ESTESO DI QUELLO CHE DIRAMANO LE STATISTICHE UFFICIALI, CHE OLTRE UN MIGLIAIO DI LAVORATORI (STIMA MINIMA) NON APPAIONO COME MORTI SUL LAVORO, CHE TANTISSIME CATEGORIE, PENSIONATI E LAVORATORI IN NERO NON APPAIONO COME MORTI SUL LAVORO.

SCIOPERIAMO CONTRO IL REGIME DI SEMI SCHIAVITU’ CHE VEDE ORMAI MILIONI DI PARTITE IVA CHE SPESSO NASCONDONO LAVORI SUBORDINATI, NON SI PUO’ MORIRE PER LE STRADE IN ITINERE E SUI LUOGHI DI LAVORO E NON APPARIRE NEPPURE COME TALI PERCHE’ SI HANNO ASSICURAZIONI PROPRIE CHE NON LI FANNO COMPARIRE COME MORTI SUL LAVORO, E MUOIONO CLASSIFICATI GENERICAMENTE COME MORTI “PER INFORTUNI STRADALI”. LAVORATORI QUESTI CHE COME I PRECARI NON POSSONO NEPPURE OPPORSI PENA IL LICENZIAMENTO ANCHE AL MANCATO RISPETTO DELLE NORMATIVE SULLA SICUREZZA SUL LAVORO.

SCIOPERIAMO ANCHE PERCHÈ NONOSTANTE ABBIAMO MANDATO L’OTTO DI MARZO UNA MAIL CON UN ACCORATO APPELLO AL PRIMO MINISTRO RENZI, AL MINISTRO DEL LAVORO POLETTI E DELLE POLITICHE AGRICOLE MARTINA PER FARE UN’IMMEDIATA CAMPAGNA D’INFORMAZIONE SULL’IMMINENTE STRAGE DI AGRICOLTORI SCHIACCIATI DAL TRATTORE, OLTRE CHE FARE LEGGI PER FAR DOTARE LE CABINE, ANCHE DEI VECCHI TRATTORI DI PROTEZIONI E CINTURE DI SICUREZZA.. SENZA OTTENERE NESSUNA RISPOSTA. DA QUEL GIORNO SONO MORTI COSI’ ATROCEMENTE 35 AGRICOLTORI SCHIACCIATI DAL TRATTORE E 45 DALL’INIZIO DELL’ANNO. UNA CARNEFICINA A CUI È IMPOSSIBILE ASSISTERE INDIFFERENTI.

L’OSSERVATORIO CONTINUERÀ A MONITORARE LE VITTIME SUL LAVORO, DIRAMERÀ SOLO IL NUMERO DI MORTI COMPLESSIVE.

Carlo Sorricelli

Diffondi questo articolo:


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>