Palestina. Le date importanti

29 nov. 1947 L’Assemblea generale dell’Onu adotta la risoluzione 181 per la spartizione della Palestina – fino ad allora sotto mandato britannico – e la creazione di due Stati, uno ebreo e l’altro arabo, stabilendo la tutela internazionale su Gerusalemme. La risoluzione è respinta dai Paesi arabi.

Continua a leggere

Operazione Piombo fuso

27 dicembre 2008: Israele dà il via all’Operazione Piombo Fuso nella Striscia di Gaza. Gaza è una regione di circa 360 km quadrati e una delle aree più densamente popolate al mondo. La popolazione è di circa 1,5 milioni di persone. Obiettivo ufficiale dell’attacco israeliano: colpire Hamas, partito al potere dal 2007 e responsabile di lanci di razzi Qassam sul Sud di Israele, ma l’operazione “Piombo Fuso” fu un’iniziativa accuratamente pianificata, parte di un più ampio piano militare e di intelligence formulato per la prima volta nel 2001 dal governo del primo ministro Ariel Sharon: “Fonti dell’establishment della difesa hanno dichiarato che il ministro della difesa Ehud Barak ha ordinato alle Forze Aeree Israeliane di prepararsi per l’operazione più di sei mesi fa, anche mentre Israele iniziava a negoziare un accordo per il cessate il fuoco con Hamas”. (Barak Ravid, Operation “Cast Lead”: Israeli Air Force strike followed months of planning, Haaretz, 27 dicembre 2008)
Continua a leggere

Campagna Boicottaggio Disinvestimento e Sanzioni contro Israele

Campagna Boicottaggio, Disinvestimento e Sanzioni (BDS) contro Israele La campagna mondiale di Boicottaggio, Disinvestimento e Sanzioni contro Israele (BDS) fino al completo riconoscimento delle leggi internazionali e dei diritti palestinesi è nato in seno alla società civile palestinese nel 2005, coordinato dal Palestinian BDS National Committee (BNC) sorto nel 2007. Il BDS è una strategia che permette a chiunque lo voglia di giocare un ruolo effettivo nella lotta palestinese per la giustizia semplicemente decidendo di non acquistare determinare prodotti .
Continua a leggere

L’Associazione di Amicizia Italo-Palestinese onlus

Si è costituita formalmente il 28 luglio 2004 a Firenze allo scopo di dare una veste ufficiale a tutte quelle iniziative a favore della Palestina e del suo popolo che richiedono un rapporto più diretto e affidabile con le istituzioni, sia locali che nazionali. Essa è conseguente al naturale sviluppo associativo della Comunità Palestinese integrata nel tessuto sociale della Toscana, regione in cui vive ed opera, tant’è che i suoi membri, oltre ad essere di diritto soci, per norma statutaria partecipano in modo preminente alla direzione dei suoi organismi.
Continua a leggere

Natale a Firenze

A.DI.N.A. FIRENZE C.U.B. Sanità Firenze Comitato San Salvi chi può.

LA ASL IMPACCHETTA OSPITI E LAVORATORI DELL’EX GIARDINO DELLE ROSE E LI SPEDISCE A NUOVA DESTINAZIONE

Proprio in questi giorni le donne e gli uomini con patologie psichiatriche dell’ex “Giardino delle Rose” subiranno un nuovo trasloco: il secondo trasferimento nel giro di 8 mesi. Lo scorso febbraio erano già stati trasferiti a Poggiosereno dopo aver trascorso tanti anni nelle strutture fatiscenti dentro l’area di San Salvi. Queste non sono mai state rese idonee e abitabili per gli ospiti, mentre per gli uffici le ristrutturazioni sono state addirittura lussuose, come nel caso di Villa Fabbri. Nuovi e non facili adattamenti, ma poi i pazienti si erano rassegnati a restare nella nuova struttura di Poggiosereno.
Continua a leggere

Emilio Ardu: poesia

Firenze 03/01/2014
Giornate invernali, problemi difficili da risolvere.
La sera quando rientro al mio rifugio di fortuna,
i pensieri sembra che t’ assalgano la mente.
Tutti noi abbiamo un obiettivo che vorremmo conseguire,
una pace interiore che semplifichi le situazioni,
un amore per la buona stella ed una strada da seguire.
Emilio Ardu

L’università popolare è per tutti!


www.universitapopolaredifirenze.it

L’Università Popolare rinasce proprio a Firenze, sembra un “sogno” ma è realtà! Per frequentare questi corsi non è necessario nessun requisito! Ci possono venire pensionati, laureati, persone di qualsiasi provenienza, con l’intento di riavvicinare alla cultura e all’impegno sociale chiunque, senza distinzione di sesso, età, confessione religiosa, etnia. Le Università Popolari sono nate in Italia tra il 1900 e il 1901 ad opera del Partito Socialista e dei sindacati seguendo gli esempi già attivi in Danimarca e Svezia. La diffusione fu rapida in Italia come lo fu contemporaneamente in tutta Europa. Nacquero nelle maggiori città, nelle città di provincia, ma anche in piccoli comuni di tutta Italia. Alla base di quel movimento vi era l’idea di diffondere l’istruzione tra il popolo per mezzo di conferenze, dibattiti, distribuzione di opuscoli e libri.
Continua a leggere

C. Gisbi: poesie

Ho fatto
colazione
al Bar.
Una pasta
un bicchiere
di acqua gassata
ed un cappuccino.
Ho fumato tabacco
all’aperto.
Contento sono
rientrato in
Residenza.
Il cielo nuvoloso
pioggia.
C. Gisbi

Vorrei
comprarmi
una bicicletta
per non starmene
sempre rinchiuso
in quella stanza.
Con la bicicletta
potrei
arrivare
al circolo da me
preferito.
Nel parco.
Una bicicletta
sportiva.
Che non costi
tanto.
C. Gisbi

Addio al partigiano Saturno

Nella notte tra venerdì 13 e sabato 14 dicembre Giuliano Martelli, per tutte e tutti “Saturno” ci ha lasciato. Ho conosciuto Saturno nel 2006 nella sua casa di Scarperia insieme alla mia compagna, appassionata di storia della Resistenza in forma quasi morbosa. Saturno appartenente alla Brigata Senigaglia era una persona semplice e mite, riusciva in forma straordinaria a raccontare e raccontarsi le storie partigiane, parlava volentieri con tutte e tutti delle montagne resistenti, delle sensazioni vissute tra coloro che combattevano in prima fila per liberare l’Italia dalla barbara oppressione nazi-fascista.
Continua a leggere

“La malattia mentale”

Da un pò di tempo frequento
malati mentali, così detti.
Chi abita in appartamenti
gestiti dalla misericordia
e sono qualificati malati mentali gravi.
Uno che è diventato mio caro amico,
privacy su nome e persona
è stato ospite dell’O.P.G.
Ho maturato in questi tempi
e sull’argomento
un pensiero o un idea,
che la malattia mentale
in questa nostra società, mentalmente
e umanamente malata
colpisce chi il cervello ce l’ha,
chi non ce l’ha non corre nessun pericolo.

Francesco Cirigliano