“E’ TEMPO DI TORNARE ALLE RADICI E AL CUORE DELLA DEMOCRAZIA”

UNA LETTERA APERTA AL PRESIDENTE DEL SENATO DELLA REPUBBLICA:
“E’ TEMPO DI TORNARE ALLE RADICI E AL CUORE DELLA DEMOCRAZIA”

Egregio Presidente del Senato della Repubblica, innanzitutto la prego di scusarmi se indirizzo a lei personalmente questa lettera che reca un invito invero rivolto all’intero consesso da lei presieduto. E l’invito e’ il seguente: che nell’imminente discussione della nuova legge elettorale si riconosca finalmente la flagrante realta’ che un appello promosso da padre Alessandro Zanotelli e dalla partigiana e senatrice emerita Lidia Menapace (e sottoscritto da migliaia di cittadini tra cui 187 parlamentari in carica e tre ministri emeriti) cosi’ descrive: “vivono stabilmente in Italia oltre cinque milioni di persone non native, che qui risiedono, qui lavorano, qui pagano le tasse, qui mandano a scuola i loro figli che crescono nella lingua e nella cultura del nostro paese; queste persone rispettano le nostre leggi, contribuiscono intensamente alla nostra economia, contribuiscono in misura determinante a sostenere il nostro sistema pensionistico, contribuiscono in modo decisivo ad impedire il declino demografico del nostro paese; sono insomma milioni di nostri effettivi conterranei che arrecano all’Italia ingenti benefici ma che tuttora sono privi del diritto di contribuire alle decisioni pubbliche che anche le loro vite riguardano”. Da questa ineludibile constatazione quell’appello fa discendere un’ovvia conseguenza: che poiche’ il fondamento della democrazia e’ il principio “una persona, un voto”, “l’Italia essendo una repubblica democratica non puo’ continuare a negare il primo diritto democratico a milioni di persone che vivono stabilmente qui”. Per questo le scrivo questa lettera, egregio Presidente, per chiedere a lei e tramite lei a tutte le senatrici ed i senatori di far cessare un’obsoleta discriminazione ed inverare finalmente pienamente nel nostro paese il principio stesso della democrazia: una persona, un voto.

Continua a leggere

Tutti i giorni…..

 Tutti i giorni…
…tutti i giorni, una visita medica nel nostro ambulatorio o in un’area
dismessa della città, una consulenza legale, un tè offerto per strada, una
lezione della scuola di italiano, un colloquio con un detenuto, una
medicazione, un’informazione fornita sono l’occasione per entrare in
contatto con una storia diversa.
Questo è quello che facciamo, questo è quello che siamo: questa è la nostra ricchezza

Immagine anteprima YouTube

Anche grazie a te. Sostieni Naga, adesso.

I SENZA TETTO IN ITALIA ABBANDONATI DA TROPPI VOLONTARI

La Ronda di Milano distribuisce la cena ai numerosissimi “senza tetto” e dona loro, amicizia, ascolto e conforto.

APPELLO, ESORTAZIONE, SUPPLICA

E’ GIUNTO IL MESE DI AGOSTO, IL PIU’ SOFFERTO PER I TANTISSIMI “SENZA TETTO”, DI TUTTE LE CITTA’ ITALIANE ED EUROPEE.

I NOSTRI GRUPPI : LE RONDE DELLA CARITA’ E DELLA SOLIDARIETA’; I BUONI SAMARITANI con le Colazioni di Solidarieta’, che durano da 29 anni; i FLORENCE ANGELS (Angeli della Citta’) e i “Volontari di Strada” dedicati ad ALBERT SCHWEITZER, in quasi tutte le città, interrompono il loro libero generoso “servizio”, aperto a tutti, verso gli “Ultimi”.

UN VERO E PROPRIO ABBANDONO, SENZA CONSIDERARE CHE IL DISAGIO, LA SOLITUDINE, LA DISPERAZIONE, NON CONOSCONO FERIE. ANZI IL MESE DI AGOSTO, RAPPRESENTA IL PERIODO IN CUI ,MILIONI DI PERSONE ABBANDONATE, SOFFRONO MAGGIORMENTE LA LORO CONDIZIONE DI “SCARTI DALLA SOCIETA’. LA SOLITUDINE NELLE CITTA’ DESERTE, CON TANTE ISTITUZIONI  ”STORICHE” DI VOLONTARIATO, CHIUSE PER TUTTO IL MESE.

Allora esorto, prego supplico, i nostri numerosi  gruppi sparsi in italia, dal Brennero fino a Ragusa, di effettuare subito, un semplice censimento, per conoscere la presenza o meno dei volontari in agosto, e organizzarsi per i turni settimanali, magari ridotti rispetto ai consueti 11 mesi, ma non lasciare chiuso totalmente il “servizio” di strada e nelle sedi.

Comprendo, che dopo 11 mesi di attivita’ stressante ed umanamente faticosa, nel confrontarsi con tanto disagio,

occorre prendere una pausa di riposo, ma anche di riflessione per rendersi conto, che bisogna procedere  in agosto, magari in forma ridotta, ma non abbandonare del tutto il “servizio” di Carità e Solidarieta‘.

Pertanto, mi rivolgo a tutti i “volontari di strada” e agli altri che contribuiscono a latere, ad organizzarvi con turnispeciali” anche ridotti, come frequenza ma non ad abbandonare i nostri amici di strada, che trovano chiuse anche le “storiche” istituzioni di volontariato locale  e solo “IL DESERTO” nelle Citta’.

AMICI VOLONTARI, TENETE SEMPRE PRESENTE NEL CUORE, CHE LA DISPERAZIONE, LA STRAZIANTE SOLITUDINE, IL DISAGIO ESISTENZIALE, NEL MESE DI AGOSTO, AUMENTA ENORMMENTE. PER TUTTE QUESTE DISPERATE CONDIZIONI; NON ESISTONO PAUSE E NON CI POSSONO ESSERE MAI FERIE, PURTROPPO……..

DUNQUE, ORGANIZZATEVI – COME SEMPRE – IN MANIERA LIBERA, INDIPENDENTE, MA FATE IL VOSTRO PREZIOSO “SERVIZIO” UMANO E GENEROSO, ANCHE NEL MESE DI AGOSTO. RICEVETE IL BELLISSIMO ESEMPIO DI ALCUNI NOSTRI GRUPPI, CHE AGISCONO REGOLARMENTE TUTTO IL MESE .

VI SUPPLICO, VI PREGO, VI ESORTO, ASCOLTATEMI : NON ABBANDONATE TOTALMENTE, PER UN MESE, CHI HA PIU’ DIRITTO E BISOGNO.

Con irrinunciabile speranza in tutti voi, vi ringrazio e vi saluto fraternamente.

Vostro, Paolo Coccheri – Firenze.

Sotto i portici di tantissime citta’ italiane ed europee.
La “giovane Ronda Umanitaria di PARMA, nata nell’Ottobre 2015.

[Amici del Nidiaci] Dal Nidiaci, siamo qui!

Riceviamo e pubblichiamo:

In questi giorni, abbiamo ripreso in pieno al giardino Bartlett-Nidiaci, il giardino segreto di Via d’Ardiglione in Oltrarno.

Adesso si tratta di sfruttare fino in fondo i prossimi mesi di bel tempo (e i nuovi giochi messi dal Comune), anche per riprendere il folle ciclo dei compleanni.

Cerchiamo volontari per i seguenti compiti - non siate timidi!

tenere aperto il giardino, se possibile una volta a settimana

- aiutare a organizzare un corso introduttivo al gioco del calcio

- dare una mano a mettere su un piccolo orto con e per i bambini

- venire una volta a settimana a dare lezioni informali di violino ai bambini (Wendy, purtroppo per noi, è tornata negli Stati Uniti)

- dare una mano per i mercatini di scambio di vestiti per bambini e di libri

- e tutto il resto che vi possa venire in mente (concerti compresi).

Tempo permettendo, garantiamo attualmente l’apertura dalle 16.30 alle 19 dal lunedì al venerdì; ma ci piacerebbe trovare anche qualcuno interessato ad aprire il sabato e la domenica, magari di mattina.

Ricordiamo che il campo di calcio è a nostra disposizione il martedì e il mercoledì.

A presto

Legge 81 del 2014 – chiusura degli O.P.G

[ O.P.G di Montelupo]

COMUNICATO STAMPA
Le sottoscritte associazioni di volontariato, operanti nel carcere di Sollicciano e al Gozzini (Solliccianino), intendono esprimere pubblicamente il loro pensiero sulla decisione della Regione Toscana di trasferire un gruppo di internati dell’O.P.G. di Montelupo all’interno del Gozzini.Questo Istituto è un carcere a sorveglianza attenuata – celle aperte tutto il giorno -, ove è in atto da diversi anni un importante lavoro di recupero e di risocializzazione dei detenuti, organizzato dal personale educativo del carcere secondo un ricco ed efficace programma di attività culturali,  sportive e lavorative, ad alcune delle quali collaborano anche nostri volontari.

La decisione della Regione è destinata ad interrompere questa esperienza, considerata l’impossibilità di conciliare, in una medesima struttura, presenze così diverse, che richiedono gestioni completamente difformi.

La Legge 81 del 2014, che stabilisce la chiusura degli O.P.G., prevede l’inserimento degli internati psichiatrici in strutture (REMS) non più carcerarie, bensì a completa ed esclusiva gestione sanitaria, con servizi di sicurezza soltanto esterni.

Non riusciamo a capire come si possa pensare di trasferire internati dei vecchi OPG da un carcere ad un altro carcere, contravvenendo in tal modo alla lettera e allo spirito della Legge 81. Questo anche significa, a nostro parere, mancanza di rispetto per la dignità e i diritti delle persone svantaggiate, così dei detenuti del Gozzini come dei pazienti di Montelupo.

Avevamo avuto notizia che erano state individuate altre soluzioni, a nostro parere del tutto appropriate, come, ad esempio, la struttura sanitaria dismessa di Villanova, sulla collina di Careggi. Ha prevalso evidentemente, su ogni altra, la preoccupazione securitaria, anche se è per noi difficile pensare che detta preoccupazione potesse riguardare la vicinanza dell’ospedale pediatrico Meyer.

Associazione Pantagruel, Associazione L’Altro Diritto, Associazione Volontariato Penitenziario, Coordinamento Chiese Evangeliche per le persone detenute, Associazione Il Muretto, Gruppo Carcere Comunità delle Piagge, Alessandro Santoro – volontario penitenziario

Care the People Onlus dieci anni insieme

Care the People è una Associazione no profit a carattere internazionale che nasce dall’esperienza di cooperazione internazionale e volontariato in ambito sociosanitario del Dr. Enzo Falcone.
L’associazione non ha fini di lucro e si propone di perseguire obiettivi di solidarietà sociale, nel rispetto dei principi di eguaglianza tra persone di ogni razza, nazionalità, religione e sesso, mediante lo svolgimento di attività volte:

• all’assistenza socio sanitaria nei confronti di chi si trova in condizioni di disagio e/o svantaggio;

• all’istruzione e alla formazione, con particolare attenzione ai bambini e alle donne.
L’associazione vuole contribuire a costruire un MODELLO DI SVILUPPO SOSTENIBILE, che garantisca a tutti la possibilità di soddisfare i bisogni fondamentali, attraverso una ridistribuzione delle ricchezze, un minor dispendio di risorse e un maggior rispetto per la natura.

Continua a leggere

Redazione aperta

Spesso avete letto sul nostro giornale l’appello per trovare nuovi volontari per realizzare nuovi progetti, questa volta vi diamo una bella notizia! Abbiamo Donella, Rossella e Marco i quali in pochi mesi hanno arricchito alla grande la nostra redazione. Abbiamo aggiornato il sito internet, tante persone che visitano il nostro blog e allargano i nostri contatti. Montagne di riviste sociali e libri che hanno abbandonato sedie e scatole per alloggiare in un archivio perfettamente in ordine e consultabile. Laboratorio di bricolage che realizza semplici, ma originali, articoli di cartoleria, stampe, quaderni, disegni per autofinanziamento. La parola d’ordine di Rossella è: “non compriamo niente, ma ricicliamo il materiale che abbiamo e che ci portano”. Un nuovo servizio di “Orientamento al lavoro” che seguirà Marco e spieghiamo meglio nello specchietto sotto. Per mostrarvi tutto questo e altro ci vediamo alla prima giornata di REDAZIONE APERTA che intendiamo come un TOUR attraverso le nostre stanze nelle quali farete delle fermate per godere mostre fotografiche, mercatino di articoli vari di riciclo, informazioni su come e con chi si realizza il giornale, musica, proiezioni di piccoli documentari, buffè autoprodotto e tante altre idee che ci porterete voi con i quali vorremmo costruire una collaborazione più attiva. Per informazioni e contatti:
Rossella:eMail fuoribinarioblog@gmail.com
Mariapia, Roberto eMail redazione@fuoribinario.org
lun, merc, ven, dalle ore 15 alle 18,30 in redazione 0552286348

Continua a leggere