Care the People Onlus dieci anni insieme

Care the People è una Associazione no profit a carattere internazionale che nasce dall’esperienza di cooperazione internazionale e volontariato in ambito sociosanitario del Dr. Enzo Falcone.
L’associazione non ha fini di lucro e si propone di perseguire obiettivi di solidarietà sociale, nel rispetto dei principi di eguaglianza tra persone di ogni razza, nazionalità, religione e sesso, mediante lo svolgimento di attività volte:

• all’assistenza socio sanitaria nei confronti di chi si trova in condizioni di disagio e/o svantaggio;

• all’istruzione e alla formazione, con particolare attenzione ai bambini e alle donne.
L’associazione vuole contribuire a costruire un MODELLO DI SVILUPPO SOSTENIBILE, che garantisca a tutti la possibilità di soddisfare i bisogni fondamentali, attraverso una ridistribuzione delle ricchezze, un minor dispendio di risorse e un maggior rispetto per la natura.

Continua a leggere

Redazione aperta

Spesso avete letto sul nostro giornale l’appello per trovare nuovi volontari per realizzare nuovi progetti, questa volta vi diamo una bella notizia! Abbiamo Donella, Rossella e Marco i quali in pochi mesi hanno arricchito alla grande la nostra redazione. Abbiamo aggiornato il sito internet, tante persone che visitano il nostro blog e allargano i nostri contatti. Montagne di riviste sociali e libri che hanno abbandonato sedie e scatole per alloggiare in un archivio perfettamente in ordine e consultabile. Laboratorio di bricolage che realizza semplici, ma originali, articoli di cartoleria, stampe, quaderni, disegni per autofinanziamento. La parola d’ordine di Rossella è: “non compriamo niente, ma ricicliamo il materiale che abbiamo e che ci portano”. Un nuovo servizio di “Orientamento al lavoro” che seguirà Marco e spieghiamo meglio nello specchietto sotto. Per mostrarvi tutto questo e altro ci vediamo alla prima giornata di REDAZIONE APERTA che intendiamo come un TOUR attraverso le nostre stanze nelle quali farete delle fermate per godere mostre fotografiche, mercatino di articoli vari di riciclo, informazioni su come e con chi si realizza il giornale, musica, proiezioni di piccoli documentari, buffè autoprodotto e tante altre idee che ci porterete voi con i quali vorremmo costruire una collaborazione più attiva. Per informazioni e contatti:
Rossella:eMail fuoribinarioblog@gmail.com
Mariapia, Roberto eMail redazione@fuoribinario.org
lun, merc, ven, dalle ore 15 alle 18,30 in redazione 0552286348

Continua a leggere

BUONE PRATICHE

Senzatetto condannato all’obbligo di dimora su una panchina del Parco (foto Newpress)

Nelle stazioni centri di aiuto per clochard

La Regione firma un accordo con Ferrovie

Mezzo milione di fondi regionali per un progetto triennale. Gli ‘Help center’ offriranno pasti, bagni, riparo dalle intemperie ma anche attività di formazione professionale. Si interverrà nelle stazioni di Firenze, Pisa, Viareggio, Prato e Livorno

Firenze, 15 ottobre 2012 - Mezzo milione di fondi regionali per aiutare i clochard che abitano le stazioni ferroviarie. Lo prevede una delibera approvata oggi dalla Giunta regionale toscana, su proposta dell’assessore alle politiche sociali Salvatore Allocca. L’idea è quella di creare ‘Help center’, centri di accoglienza e orientamento per i senza dimora, che forniranno una prima assistenza – con la distribuzione di pasti e beni di prima necessità – ma anche sostegno in un percorso di formazione professionale.

Col l’aiuto di soggetti (pubblici e privati), si interverrà a Firenze (Santa Maria Novella, Campo di Marte, Rifredi) a Pisa, Prato, Livorno, Viareggio. Altre città potranno essere inserite in tempi successivi. Anci Toscana ha siglato con le singole amministrazioni locali,la Regione Toscana e Ferrovia Spa, un accordo per un progetto di validità triennale (2012-2014).

Scopri il gioiello che è in te

Scopri il gioiello che è in te

Nei mesi di aprile-maggio si è tenuto a Sollicciano, al femminile, un laboratorio che ha impegnato una quindicina di detenute.
Durante il corso, che era finanziato dalla Provincia e si è svolto con l’assistenza di tutor ed esperte sul tema… “Scopri
il gioiello che è in te”, le ragazze hanno creato dei semplici “gioielli” con l’utilizzo di materiale povero, oltre a seguire (teoria
e pratica) delle lezioni basilari di estetica. Erano presenti anche alcune volontarie articolo 17 della Pantagruel (ndr).

Continua a leggere

La residenza, un diritto costituzionale

Il diritto alla residenza è un diritto costituzionale e dunque indisponibile, il diritto alla residenza non può essere vincolato alla condizione economica e sociale di una persona, ma deve unicamente certificare il luogo dove questa persona sceglie di vivere e recapitare. Il diritto alla residenza significa innanzitutto avere una identità e costituisce una condizione basilare il primo scalino per accedere ad altri diritti sociali fondamentali, come il diritto di voto, il diritto al lavoro alla salute ed alla assistenza, l’accesso alle graduatorie per un alloggio popolare, oppure la possibilità di prendere la patente di guida, acquistare un auto, un motorino etc. Soprattutto in tempi di crisi economica, aumentano le possibilità di essere sfrattati dalla abitazione, di perdere il lavoro, di rimanere soli e di scivolare sempre più in una condizione di precarietà e di marginalità sociale che sta diventando sempre più drammatica per un numero crescente di persone.

Continua a leggere

Fuori Binario compie 18 anni. Gianna.

Ho iniziato a frequentare la redazione del giornale a gennaio 2004, all’inizio un po’ di spaesaemento dalle numerose attività che c’erano dietro la preparazione di Fuori Binario, ma il disorientamento è durato proprio lo spazio di qualche giorno.
Mi piacevano le persone, mi piaceva come si affrontavano le problematiche, mi piaceva la determinazione.
C’era da rimboccarsi le maniche, ma c’erano anche delle splendide persone con cui condividere e dalle quali imparare.
Anche se adesso sono molto meno presente nelle attività del giornale, i sentimenti rimangono immutati….

Buon compleanno Fuori Binario!

Gianna

Informazioni utili


AVVOCATI DI STRADA

La sede di Avvocato di strada Firenze è attiva dal giugno 2013 all’interno della Comunità delle Piagge di Don Alessandro Santoro.

Contatti
Avv. Silvio Toccafondi – Coordinatore Avvocato di strada Firenze

Email: firenze@avvocatodistrada.it
Tel. 055373737 - Cell 3396171468

Ricevimenti 
Gli avvocati ricevono presso la sede della Comunità delle Piagge in via Liguria 3 Firenze tutti i giovedì dalle 17.30 alle 19. Bus: 35 – 56. Treno: Stazione FS Le Piagge
http://www.avvocatodistrada.it/dove-siamo/firenze/ 

CENTRI ASCOLTO INFORMAZIONI
A.S.S.A. (Ass. Speranza Solidarietà AIDS):
Via R. Giuliani, 443 Tel. 453580
C.I.A.O. (Centro Info Ascolto Orientamento) Via delle Ruote, 39 -orario 9,30-13,00 pomeriggio su appuntamento – Tel. 4630876, associazioneciao@gmail.com.

Centro d’Ascolto Diocesano

Responsabile: Giuseppe Passaseo
Via Faentina 34 – 50133 Firenze
Tel: 055 46389273 - 
055 46389274
Fax: 055 46389271 - 055 46389283
cdastranieri @caritasfirenze.it e cdaitaliani @caritasfirenze.it

Ref. per i Centri d’Ascolto parrocchiali: Elsa Dini

Aperto al pubblico (NUOVO ORARIO da aprile 2015)
Lunedì dalle 14.30 alle 17.00 e Martedì, Mercoledì, Giovedì e Venerdì dalle 9.00 alle 12.00.
(all’apertura vengono distribuiti i numeri, conviene, quindi, arrivare qualche minuto prima)
http://www.caritasfirenze.it/centri-d-ascolto/centro-d-ascolto-diocesano-italiani-stranieri.html

Centro Medico Niccolò Stenone:
Via del Leone 35 - 50124 – Firenze
Tel e Fax  055 214994

Email:  stenone @caritasfirenze.it

Direzione sanitaria: direzionesanitaria @stenone.it

Infermiera: alfani @stenone.it
Odontoiatria: odontoiatria @stenone.it

Biglietti Centro Stenone per la stampa:
italiano - inglese - arabo - rumeno - albanese - spagnolo

ORARIO AL PUBBLICO

dalle ore 15.00 alle ore 18.00 dal Lunedì al Venerdì

(esclusi eventuali giorni festivi infrasettimanali)

Ambulatorio medico

  • assistenza sanitaria di base e specialistica gratuita per cittadini non residenti sul territorio, privi di iscrizione al SSN e in condizioni di disagio economico
  • orientamento al corretto uso del Servizio Sanitario Nazionale
  • collaborazione con le Misericordie, le Pubbliche Assistenze, Azienda Sanitaria ed alcuni istituti di cura privati che mettono a disposizione medici generici e specialisti


CENTRO ASCOLTO CARITAS: Via Romana, 55 – Lun, mer: ore 16-19; ven: ore 9-11.
CENTRO ASCOLTO CARITAS: Via San Francesco, 24 Fiesole – Tel. 599755 Lun. ven. 9 -11; mar. mer. 15 -17.
PROGETTO ARCOBALENO: V. del Leone, 9 – Tel. 288150.
SPORTELLO INFORMATIVO PER IMMIGRATI: c/o Circolo arci “il Progresso” Via V. Emanuele 135, giovedì ore 16 – 18,30.
CENTRO AIUTO: Solo donne in gravidanza e madri, P.zza S.Lorenzo – Tel. 291516.
CENTRO ASCOLTO Caritas Parrocchiale: Via G. Bosco, 33 – Tel. 677154 – Lun-sab ore 9-12.
ACISJF: Stazione S. Maria Novella – binario 1 – Tel. 294635 – ore10 – 12:30 / 15:30 – 18:30.
CENTRO ASCOLTO: Via Centostelle, 9 – Tel. 603340 – Mar. ore 10 -12.
TELEFONO MONDO: Informazioni immigrati, da Lun a Ven 15- 18 allo 055-2344766.
GRUPPI VOLONTARIATO VINCENZIANO: Ascolto: Lun. Mer. Ven.ore 9,30-11,30. Indumenti: Mar. Giov. 9,30-11,30 V. S. Caterina
d’Alessandria, 15a – Tel. 480491.
L.I.L.A. Toscana O.N.L.U.S.: Via delle Casine, 13 Firenze. Tel./fax 2479013.
PILD (Punto Info. Lavoro Detenuti): Borgo de’ Greci, 3. C.C.E. (Centro consulenza Extra-giudiziale): L’Altro Diritto; Centro doc. carcere, devianza, marginalità. Borgo de’ Greci, 3 Firenze. E-mail adir@tsd.unifi.it
MOVIMENTO DI LOTTA PER LA CASA: Via Palmieri, 11r
Tel./fax 2466833.
SPAZIO INTERMEDIO: per persone che si prostituiscono e donne in difficoltà.
L’indirizzo è Via dell’Agnolo, 5. tel 055/284823
orari martedì 13.30-16.00; giovedì 14.30-17.00
CENAC: Centro di ascolto di Coverciano: Via E. Rubieri 5r -
Tel.fax 055/667604.
CENTRO SOCIALE CONSULTORIO FAMILIARE: Via Villani 21a
Tel. 055/2298922.
ASS. NOSOTRAS: centro ascolto e informazione per donne straniere, Via del Leone, 35 – Tel. 055 2776326
PORTE APERTE “ALDO TANAS”: Centro di accoglienza a bassa soglia – Via del Romito – tel. 055 683627- fax 055 6582000 – email: aperte@tin.it Continua a leggere