Visibilmente invisibili

Lettera aperta al Prefetto di Firenze

e per conoscenza al

Presidente della Regione Toscana ed al Sindaco di Firenze

“Dobbiamo vaccinare il mondo e dobbiamo farlo presto”, è il proclama lanciato da Draghi al vertice del G20 sulla salute …la realtà ci dice che purtroppo non riusciamo a vaccinare nemmeno tutti i cittadini che da anni vivono a Firenze, e tra questi molti che a Firenze sono nati.

Non per carenza di vaccini o per la propaganda no-vax, in molti casi ad impedire la vaccinazione è la condizione di invisibilità di cittadini che pur essendo stabilmente presenti nella nostra città non riescono ad avere la registrazione anagrafica.

Lo stesso allarme è stato lanciato nei giorni scorsi dalle Misericordie Fiorentine, che hanno posto il problema della vaccinazione delle centinaia di cittadini invisibili presenti nella nostra città, questione che chiediamo a tutte le istituzioni preposte di risolvere con urgenza.

Per molti di questi cittadini la causa risiede delle procedure adottate dal Comune di Firenze per le registrazioni e le cancellazioni anagrafiche, in particolare quelle previste per i senza fissa dimora, che per alcuni aspetti non ottemperano ai dettati della normativa nazionale e impediscono la dovuta registrazione anagrafica nonostante la presenza stabile sul territorio comunale di queste persone.

Ad essere maggiormente colpite sono persone in condizione di disagio economico, sociale e psicologico. La mancata registrazione anagrafica, indispensabile non solo per l’esercizio di diritti costituzionalmente garantiti ma necessaria per l’accesso alla maggior parte dei servizi erogati dallo Stato e dagli Enti Locali determina e aggrava la condizione di forte emarginazione di queste persone.

A nostro avviso, già in tempi normali, il disagio derivato dalla loro condizione sarebbe comunque meritevole di maggior attenzione e maggiori tutele, in tempo di pandemia occorre l’obbligo di adoperarsi quantomeno per la tutela delle loro condizioni di salute, rivestendo quest’attenzione anche funzioni di tutela della salute pubblica.

Già in occasione delle passate Elezioni Regionali del settembre 2020 avevamo sollevato il problema delle centinaia di invisibili che non potevano esercitare il diritto di voto e abbiamo manifestato sotto gli uffici della Prefettura chiedendo un intervento del Suo predecessore, volto a garantire l’esercizio di questo e di tutti i diritti costituzionalmente garantiti, preclusi dalla mancata iscrizione anagrafica.

Rinnoviamo l’appello chiedendo un Suo intervento in forza delle prerogative che la legge Le attribuisce (art.52 DPR 223/89) al fine di uniformare le procedure anagrafiche adottate dal Comune di Firenze ai dettati della vigente normativa.

Con la presente Le chiediamo uno specifico incontro nel merito delle questioni sollevate, mentre sollecitiamo la Regione Toscana a garantire la vaccinazione anti-Covid anche alle persone prive di residenza.

Rete Antisfratto Fiorentina (Movimento di Lotta per la Casa – Resistenza Casa Sportello Solidale)

Firenze 24 maggio 2021

Autorecupero, un approfondimento

Con “autorecupero” si intendono, in maniera generale, quegli interventi di recupero edilizio di un immobile ai quali partecipano direttamente e materialmente i soggetti che saranno i futuri destinatari degli alloggi e/o i futuri gestori. Nei due casi di cui parliamo nel numero di Maggio 2021 di Fuori Binario, l’ex Bice Cameo di via Giovanni Aldini e l’ex Asilo Ritter di via Reginaldo Giuliani, si tratta di un autorecupero prevalentemente abitativo, ma con aperture al territorio, che nasce a partire da due occupazioni storiche del Movimento di Lotta per la casa di Firenze e che coinvolgono i soci dell’associazione “Un Tetto sulla Testa” vincitrice del Bando regionale, parte dei quali saranno assegnatari di un appartamento per un periodo lungo ma limitato attraverso un comodato d’uso stipulato tra l’ente pubblico proprietario e l’associazione.

Segnaliamo di seguito alcuni materiali per approfondire l’argomento

- «Misure straordinarie, urgenti e sperimentali, integrate dalle azioni previste dal programma regionale 2003-2005 – Misura E sperimentale» (Delibera n. 566/2011); e il successivo conseguente Avviso pubblico regionale (DDRT n.1945/2012).

- Approvazione della graduatoria dei progetti di Autorecupero del Movimento risultati tra le proposte ammissibili (Deliberazione GR Toscana n.632/2013).

- Linee di indirizzo per la sicurezza nei cantieri di Autocostruzione e di Autorecupero (Deliberazione GR Toscana n.251/2015)

- Avviso pubblico per l’assegnazione di contributi regionali a favore di cooperative per la realizzazione di alloggi sociali in autocostruzione o autorecupero (Decreto Regione Toscana n.8572/2020)

***

- Banca Etica, a cura di Corrado Fontana, Diritto alla casa: “Autorecupero” a Firenze.

- Bargellini, Lorenzo, Intervista sull’autorecupero a cura di Saverio Tommasi su La Città invisibile.

- Co-housing Le Torri.

- Dowlatchahi, Dariuche, Autorecupero a Firenze, Tesi di Laurea in Architettura, Università di Firenze, Aprile 2006.

- FOA Boccaccio 003, Comitato Monzese per il Diritto alla Casa (a cura di), Autorecuperiamo Monza, autoproduzione gennaio 2013.

- FOA Boccaccio 003, Comitato Monzese per il Diritto alla Casa (a cura di), Presentazione dei progetti di Firenze e Roma, 2015.

- Mag Firenze, Co-Habitat, ovvero Cecco Rivolta, si racconta.

- Marcetti, Corrado, Paba, Giancarlo, Anna Lisa, Pecoriello, Solimano, Nicola (a cura di), Housing Frontline. Inclusione sociale e processi di autorecupero e autocostruzione, Firenze, FUP, 2011.

- Martínez, Miguel A., Cattaneo, Carlo (eds), The Squatters’ Movement in Europe: Commons and Autonomy as Alternatives to Capitalism, Squatting Europe Kollective, London, Pluto Press, 2014.

- Melograno Hausprojeckt Ass.

- Tortu, Stella, Autorecupero a fini residenziali in Italia. Politiche, esperienze e una proposta programmatica per la gestione del disagio abitativo, tesi di laurea in Pianificazione e progettazione della città e del territorio, Università degli Studi di Firenze, A.A. 2015/2016.

- Tosi Cambini, Sabrina, Questione di tenuta. Analisi di un approccio antropologico e metodologie applicate in un processo di autorecupero di immobili, in I. Severi, F. Tarabusi, I metodi puri impazziscono. Strumenti dell’antropologia e pratiche dell’etnografia al lavoro, Licosia Editore, 2019.

- Valbonesi, Stefania, Autorecupero ex Ritter, finita la prima fase, oggi è festa, Stamp Toscana, 11 maggio 2019.