Oh Uomo l’eterna suprema vita ti appartiene

Tu mi guardi e leggo nei tuoi occhi,
un disperato bisogno di protezione, di amore.
La mia mente, ha registrato il tuo stato d’animo,
il mio pensiero è rivolto a Colui che può aiutarti

A volte nel tuo specchio addolorato mi ci vedo,
non mi preoccupa più di tanto perché so
che l’Immortale Supremo ti potrà dare,
quello che non sono in grado di fare.

È sufficiente che lo chiami con il tuo pensiero in te,
ed Egli si rivela muovendoti con dei segnali per guidarti.
Confidati ogni giorno con Lui che è la sorgente
della sapienza, di ogni dono, di ogni grazia e perdono.

Uniti in un suo rapporto comunicativo
vi riconoscerete nel mondo d’essere la sua sacra famiglia,
Vi donerà affetto, comprensione e nell’unità del suo amore,
Alleluia … un nuovo fratello del DIO della pace avrò.

Poesia di Antonio Raumer