Poesia, Ardu Emilio

Sul far del mattino l’autobus viaggiava
per le vie del centro la città piano piano
si risvegliava, i pensieri tornavano alla mente.
Dentro di me sentivo che era necessario
come realizzare un sogno lontano.
Io non ero un campione in queste cose
ma qualcosa mi aveva fatto capire che l’amore
poteva realizzare
ciò che non solo per me era importante in questa vita.
Il sole continuava a sorgere,
il giorno si faceva strada come gli altri.
Ardu Emilio
Continua a leggere

Ardu Emilio, 9/1/2013

Nell’atrio della chiesa io con gli altri aspettavamo che il servizio parrocchiale
ci distribuisse un pranzo.
C’era un discreto freddo e il sole dell’estate si faceva vedere da lontano.
Come i rami degli alberi senza foglie ognuno viveva la sua situazione di solitudine
dove anche il paesaggio della piazza vicina non aveva più il colore dell’autunno.
Ardu Emilio, 9/1/2013