Ennesima doccia fredda di Marchionne

Doccia fredda arriva per lo stabilimento di Melfi, Potenza, dopo che l’Azienda ha annunciato la cassa integrazione straordinaria per ristrutturazione dal prossimo 11 febbraio fino al 31 dicembre 2014. La notizia ha gelato tutti anche perché non è trascorso neppure un mese da quando l’amministratore delegato della Fiat, Sergio Marchionne, annunciava che avrebbe fatto dell’Italia la base produttiva per le esportazioni del gruppo e che proprio a Melfi sarebbero stati investiti 1 miliardo di euro. Nel gruppo si sarebbe presto proceduto alla fabbricazione della nuova fiat 500X, la grande 500L e presto anche un modello a marchio Jeep. La produzione dei due nuovi modelli fiat sarebbe partita già all’inizio del 2014. Una nota emessa da Fiat chiariva che lo stabilimento aveva necessità di essere rinnovata attraverso l’installazione di “una piattaforma modulare, che può essere facilmente adatta per costruire vetture di dimensioni anche maggiori”.
Continua a leggere