Carcere, De Zordo: La Giunta inadempiente su indirizzi del Consiglio

Audizione odierna del Garante dei detenuti

A partire dal novembre 2009 sono stati approvati all’ unanimità vari atti in cui il Consiglio comunale ha dato indirizzi precisi alla Giunta per interventi finalizzati a migliorare la vivibilità del carcere di Sollicciano e le altre strutture cercerarie sul territorio fiorentino
Il Comune di Firenze infatti per sua competenza può intervenire sul controllo della situazione socio-sanitaria (che è intollerabile), sulle misure alternative al carcere (di cui usufruiscono meno detenuti/e di quanti potrebbero), sul lavoro degli ex detenuti (mentre le cooperative di tipo B non vengono sufficientemente considerate), sulla residenza per chi esce dal carcere (e invece molti si ritrovano sbandati a bivaccare per le strade), per non parlare del reperimento di spazi per le madri con figli.

Continua a leggere