La Storia di Roverto Cobertera

Torniamo a parlare di Roverto Cobertera, in sciopero della fame dal 4 luglio nel carcere di Padova, e lo facciamo con la pagina di questa nuova rubrica, “Via dei Tigli”, di Francesca De Carolis, dal sito di Stampa Alternativa:

Storia di Roverto

C’è un uomo nel carcere di Padova che lo scorso 4 luglio ha iniziato uno sciopero della fame e della sete, per urlare, così, la sua innocenza… Ed è la sua storia la prima che incontriamo lungo il viale, alberato di tigli, delle nostre prigioni…  Si chiama Roverto Cobertera. Per la cronaca, dominicano, con doppia cittadinanza, americana anche, condannato all’ergastolo per l’omicidio di un uomo,Tarik Saad Heddine, del Marocco, che sarebbe stato ucciso per un debito di droga da 30 euro. Insomma una storia di spaccio e traffico di stupefacenti. La condanna all’ergastolo arriva in appello, aggravando la condanna di primo grado, che era stata a 24 anni. Dell’omicidio Roverto Corbertera si è sempre dichiarato innocente.
I suoi giorni senza cibo e senza acqua sul suo diario, li racconta così:
Continua a leggere