Lettera aperta agli autisti ATAF


Cari colleghi/e: Ieri si è chiusa la vicenda definita “SCIOPERO SELVAGGIO”, in realtà quella che si è chiusa è stata una battaglia civile. Tutti noi abbiamo capito come all’interno di ATAF negli anni venivano condotte le trattative e come l’informazione fornita ai tranvieri fosse assoggettata ad interessi che a noi non appartenevano. L’azienda siamo noi; noi, tutti i giorni facciamo in modo che essa possa vivere affinché ci possa dare da vivere a noi e le nostre famiglie. Per questo motivo dico che ATAF è nostra e non abbiamo interesse a smantellarla. I soci proprietari, lo sono agli effetti legali; ma senza di noi autisti cosa sarebbe ATAF? Come diceva Eduardo De Filippo “gli esami non finiscono mai” e di questo dobbiamo esserne consapevoli.
Continua a leggere