Edison in piazza

Dopo la sentenza del Consiglio di Stato che ha accolto il ricorso del Gruppo Feltrinelli contro il Comune di Firenze, relativamente al cosiddetto vincolo culturale (una norma urbanistica che avrebbe garantito la riapertura di una libreria laddove era la Edison), il Gruppo Feltrinelli stesso, proprietario dell’immobile, annuncia il progetto di apertura di una RED.

Continua a leggere

Librerie che chiudono

E’ iniziata, all’interno dei locali della Libreria Edison di Firenze, una raccolta di firme per una petizione da inviare al Comune di Firenze. Purtroppo per la Libreria Edison non ci sarà più niente da fare, è destinata alla chiusura entro la fine dell’anno.

Ma molto si può fare ancora per lo spazio in cui la libreria opera. Infatti sull’immobile di piazza della Repubblica, così come su altri edifici che ospitano librerie, cinema e teatri, c’è da molti anni un vincolo di destinazione d’uso posto dal Comune. Tale vincolo garantisce che il almeno il 70% dell’area debba continuare ad essere adibita ad attività culturale.

Tra l’altro quello di piazza della Repubblica è un spazio dove una libreria ha sempre ben funzionato e quindi, in questo caso, non varrebbe neanche una motivazione di convenienza economica per il cambio di destinazione.

Per evitare che il Consiglio Comunale cambi oppure interpreti in modo eccessivamente ampio tale vincolo, per evitare che il centro di Firenze si svuoti sempre più di attività a vocazione culturale, per far sì che in piazza della Repubblica possa di nuovo essere aperta una libreria, vi invitiamo a venire a firmare la nostra petizione.

I dipendenti della Libreria Edison e tutti coloro che non vogliono che il centro di Firenze si trasformi del tutto in una città vetrina e in un parco commerciale, ve ne saranno grati.

(ricordiamo che col nuovo orario la libreria chiude alle 20.00 e non più alle 24.00)