Senza dimora: senza servizi

Quanti sono bagni e docce pubblici a Firenze, quelli non a pagamento?
Nessuno! (costo 60/70 cent.)
Esistono servizi per lavare ed asciugare gli indumenti senza pagare o almeno solo il consumo in cent?
Nessuno! (costo tra i 4 e i 7 euro)
Ci sono posti d’accoglienza dal freddo per chi è senza documenti?
Nessuno!
Abbiamo centri diurni a bassa soglia, specie invernali, per anziani e senza tetto che offrano socialità ed un riparo?
Nessuno!
La verità di cui sopra non può essere nascosta, questa città deve rivalersi della sua fama di accoglienza.
Persino le poche Associazioni e la Caritas nel periodo estivo chiudono o riducono, mense e docce.
Questi servizi, in una città che qualcuno vorrebbe metropoli, devono esistere, devono esserci!
Basta!!
Prendere esempio dal bisogno eticofisiologico dei senza tetto, tanti immigrati, per scribacchiare sulla Nazione pagine di fango e razzismo in nome del degrado, è degradante!
Governanti, al lavoro!!