Sfratti

A tutti gli organi di informazione,    Firenze 9-7-2014

SFRATTI BLOCCATI SINO A SETTEMBRE…

Lo ha deciso il Sindaco… NO !
Lo ha deciso il Prefetto…NO !
Lo ha deciso il Questore…NO !

Lo abbiamo deciso noi, dopo tre mattine che PRESIDIAMO IN MASSA le famiglie sfrattate…
In assenza di INTERLOCUTORI SERI, in assenza delle ISTITUZIONI, tutte le mattine gli scenari che si presentano nei quartieri cittadini e nell’area metropolitana sono gli stessi…
Nessuna alternativa per le famiglie sfrattate…
Servizi Sociali che invece di tutelare le donne e gli uomini sfrattati sono diventati pericolosi controllori dei comportamenti, con pratiche di ricatto che fanno accapponare la pelle….
Un Comune, quello di Firenze che ha ripristinato l’elemento della MOROSITA’ come elemento di colpevolezza del nucleo familiare o della singola persona…
E così centinaia di donne e uomini si trovano sole con la solidarietà sociale e concreta del Movimento di lotta per la casa che si sbatte tutte le mattine per impedire ingiustizie.

CI SENTIAMO ABBASTANZA FORTI DA BLOCCARE TUTTI GLI SFRATTI SU MANDATO DI UNA PRECISA VOLONTA’ POPOLARE….

INTANTO DOMANI GIOVEDI’ 10 LUGLIO ALLE ORE 9,30 TUTTE E TUTTI SOTTO LA SEDE DEL TAR  IN VIA RICASOLI 40 PER PROTESTARE CONTRO IL PIANO CASA E L’ARTICOLO 5

IL MOVIMENTO DI LOTTA PER LA CASA

SFRATTI ZERO ANCHE A FIRENZE

a tutti gli organi di informazione Firenze 10-10-2013

SFRATTI ZERO ANCHE A FIRENZE

Nella giornata mondiale di BLOCCO DEGLI SFRATTI a Firenze un NUTRITO picchetto antisfratto HA BLOCCATO l’esecuzione di uno sfratto in Via Mariti, una famiglia egiziana con tre bambini, un monolocale, l’eclusione da tutti i bandi per l’edilizia sociale…la totale latitanza delle istituzioni e dei servizi sociali…

Una proprietaria benestante, un manipolo di avvocati, e i soliti poliziotti di turno…

Trattativa impossibile, la sola speranza legata alla DIFESA IN PRIMA PERSONA DEL BISOGNO DI UN TETTO PER L’INTERA FAMIGLIA…per fortuna la famiglia si è trovata DIFESA da un centinaio di donne e uomini che HANNO TUTELATO IL DIRITTO MINIMO E IRRIDUCIBILE ALLA VITA SOTTO UN TETTO

Alla fine il drappello di poliziotti e avvocati hanno rinunciato allo sfratto per “motivi di ordine pubblico” e lo sfratto è stato rinviato a dicembre…

Oramai solo il mutuo soccorso e la battaglia comune per il diritto all’abitare sono gli ANTIDOTI dentro a meccnismi che parlano solo il linguaggio dei profitti e di regole inesistenti…

Per tante persone OCCUPARE LE CASE diventa una scelta IMPOSTA DALLA CRISI ECONOMICA che tutela i grandi privilegi contro i ceti sociali in disagio.

GLI SFRATTATI DEL MOVIMENTO DI LOTTA PER LA CASA

Ricomincia la “Mattanza”

È finita la tregua … Lunedì 14 a ritmo implacabile riprendono le esecuzioni di sfratto.
Quasi 70 esecuzioni per gli ultimi 15 giorni di gennaio, una media di cinque sfratti al giorno … Il tutto in un quadro istituzionale che parla il linguaggio, forte, della più pesante desolazione.
Tante donne sole con bambini, tante famiglie disperate e senza possibilità alcuna … Nella maggioranza dei casi il Comune non ha riconosciuto la morosità incolpevole, e quindi per tanti nuclei familiari non sono previste soluzioni alloggiative. Le nuove norme, rigidissime, imposte dalla Regione Toscana per l’accesso alle graduatorie di edilizia sociale, escludono nuovamente le famiglie in “morosità” dall’assegnazione di alloggi pubblici … inutile dire che tutti gli sfratti, oramai, sono per morosità … Mentre i Servizi Sociali sono lentamente spariti, e le loro funzioni si sono nel tempo, trasformate in funzioni di controllo sociale e di psichiatrizzazione collettiva … ben lontani da costruire vincoli di solidarietà e mutuo aiuto alla persona.
Continua a leggere

La guerra degli sfratti

A Firenze, negli ultimi mesi si consuma una vera e propria agonia, figlia della crisi e della speculazione… Con quasi cento esecuzioni al mese il capoluogo toscano è diventato la capitale degli sfratti, con buona pace del Sindaco Renzi…
Le vittime delle esecuzioni sommarie sono tante: intere famiglie, giovani precari, donne separate con bambini, e anche anziani e disabili…
Continua a leggere

La guerra di Piero

riceviamo e pubblichiamo:

A tutti  gli organi di  informazione,          Firenze  30-10-2012

LA GUERRA DI PIERO…
E’ finito il mese di  ottobre…gli ultimi due giorni hanno visto il movimento di lotta per la casa  ”picchettare” due sfratti difficilissimi.
Il primo, ieri, im Via  Nazionale…un tentativo di esecuzione fissato, incredibilmente alle ore 13.  Una pattuglia di poliziotti e padroni di casa inferrociti, al termine di una  mattinata vissuta tra laceranti provocazioni. Una famiglia alla disperazione,  senza nessuna prospettiva se non quella di far valere il proprio diritto a  vivere…abbiamo ottenuto, dopo svariate proproghe precedenti solo venti  giorni per ottenere una soluzione…
Il secondo oggi, una giovane donna  sola con una bambina, un proprietario inferocito e anch’esso senza lavoro…un  rinvio imposto dal movimento sino all’11 gennaio, dopo urli e discussioni  animate…

Continua a leggere