Taci sorriso di donna

taci sorriso di donna.
Donna sofferente,
per lui, per i piccoli.
Ancora attaccati
al sangue del tuo,
seno.
Che il mistero
della vita gelosissima
mantieni.
Cos’è questo baccano
in tutta la casa.
E’ come un vortice,
che sconvolge la casa?
E via siamo pronti
per l’ultima tragedia.
Un cazzotto in bocca……
E urla e alti lamenti.
Uno due tre,
ti amo.
Non uccidermi,
non massacrare la tua
stessa vita.
I bambini fra le braccia
della madre
così sfregiata.
Un cazzotto in bocca.
Basta
urliamo, urliamo….
Non sono cascata
dalle scale.
Mi hanno inferto
delle violenze inaudite.
Da chi?
E’ duro ammetterlo.
Mio marito non Ë
pi˘ il mio sangue
aprËs moi la delouge.
Un valzer perduto.
E adesso
la libertà!…
Taci sorriso di donna.
Sisina