“Via Palazzuolo è casa mia”

Firmiamo per Via Palazzuolo

I nostri amici di Via Palazzuolo, una zona vicino a noi priva di spazi di aggregazione, ci chiedono una mano.
Hanno promosso un progetto da presentare all’Autorità Regionale per la Partecipazione, che ha bisogno di 856 firme di cittadini rigorosamente residenti nel Quartiere 1.

Si può firmare da lunedì 23 a venerdì 27 gennaio presso la Cartoleria Costanza angolo via Sant’Agostino/Via de’ Serragli.

Si tratta di una richiesta ufficiale, non di una petizione, per cui dovete fornire anche gli estremi di un vostro documento e (ripetiamo) dovete essere residenti nel Quartiere 1.

E’ importante che i quartieri si diano una mano a vicenda!

 

“Via Palazzuolo è casa mia”
Promozione di un percorso partecipativo sull’area di Via Palazzuolo.

L’Associazione Anelli Mancanti in partenariato con realtà associative, commerciali e di comitato presenti nell’area di Via Palazzuolo, è promotrice del progetto “Via Palazzuolo è casa mia”.
Obiettivo principale del progetto è quello di ricostruire il tessuto associativo, di residenti e commercianti del quartiere, attraverso l’attivazione di un percorso di partecipazione ed ascolto e l’organizzazione di attività concrete di rigenerazione sociale ed economica dell’area.

Alcune delle proposte del progetto:

- creazione di uno spazio aggregativo ad uso culturale e sociale
- coinvolgimento dei commercianti attraverso iniziative di promozione territoriale e condivisione di buone pratiche (legalità , raccolta differenziata, etc.)
- avvio di un percorso di creazione di una social street

La proposta progettuale verrà presentata all’Autorità Regionale per la Partecipazione, che finanzia percorsi attivati da cittadini.
A tal fine è necessario presentare insieme alla proposta una raccolta di firme di cittadini residenti nella zona interessata.
In questo caso, saranno necessarie 856 firme di cittadini residenti nel Quartiere 1.
La scadenza del bando è il 31 gennaio.
Se il finanziamento sarà accordato avrà inizio il percorso di partecipazione della durata di 6 mesi. In questo periodo le attività saranno pubblicizzate attraverso una campagna di comunicazione per informare la cittadinanza sul calendario degli appuntamenti e le modalità di partecipazione.

Alla fine del percorso, i risultati verranno condivisi con l’amministrazione comunale e di quartiere.

L’invito è quello di aiutarci nella raccolta firme necessarie a iniziare questo percorso, per avviare un processo virtuoso di ricostruzione di comunità in una zona il cui tessuto sociale è venuto sgretolandosi negli ultimi anni.
In allegato il modulo per la raccolta firme (possono firmare solo i residenti del Quartiere 1, non è ammessa la patente come documento di identità ).

Grazie molte.

Promotori & sostenitori

Anelli Mancanti: associazione di volontariato presente da anni in Via Palazzuolo con una scuola di italiano per cittadini migranti, sportelli di orientamento al lavoro, legale e salute. Vengono inoltre organizzati corsi di lingue, teatro, attività sportive ed eventi che si rivolgono e coinvolgono tutta la cittadinanza, in un’ottica di incontro e conoscenza reciproca.

Palazzuolo Strada Aperta: gruppo antirazzista e solidale, nato nel 2012 sui problemi di Via Palazzuolo e strade vicine in uno spirito di apertura e rispetto, ponendo al centro le persone con le loro storie, i loro diritti inalienabili e il contributo che tutti possono dare al vivere comune. Diffonde un foglio periodico agli abitanti della strada, organizza cene in via Palazzuolo e ogni sabato fa uscire in strada una bicicletta – biblioteca ambulante che presta libri in varie lingue a passanti e residenti.

Caritas: Caritas Firenze è presente in via Palazzuolo con una casa famiglia.

Il Grillo Parlante: centro sociale anziani in Via Palazzuolo

Multiverso: spazio di coworking, via del Porcellana